Google Website Translator Gadget

mercoledì 1 gennaio 2014

Come promesso, la meditazione per lanciare l’intenzione....

...e permettere che si realizzi ;-)
Un audio semplice, artigianale ma fatto con amore per te che stai leggendo questo post e che desideri uno strumento per realizzare i tuoi veri desideri, per vedere in azione la legge d’attrazione e la forza della fede.
Sappi che la mia intenzione che ho lanciato tra le nubi è che la tua intenzione si realizzi e venga nella tua realtà, qualunque sia, lavoro, guarigione, oggetti, relazioni, io non ti prometto miracoli, ma se apri il tuo cuore e chiedi nella verità allontanando il dubbio, riceverai.
Ora bando alle ciance, trovati un posto tranquillo dove nessuno ti disturbi per 16 minuti circa, mettiti in una posizione comoda... e buon viaggio ;-)

BUON MIRACOLOSO 2014 ;-)

Davide Napoletani





BUON MIRACOLOSO 2014 ;-)

Ecco una visione intelligente per iniziare l’anno nella consapevolezza di essere artefici e protagonisti miracolosi della nostra vita.
I nostri pensieri, le nostre emozioni, le nostre preghiere, se canalizzate nella giusta direzione, ci faranno vivere una vita miracolosa e meravigliosa, piena di amore, gioia e abbondanza.
Scienza e fede in questa epoca si incrociano come non mai, viviamo un tempo miracoloso...quindi:

BUON MIRACOLOSO 2014


martedì 26 novembre 2013

Abbandono o rassegnazione?

La legge di attrazione dice che i simili si attraggono, quindi se il tuo desiderio suscita delle emozioni sufficientemente forti da attivare il “magnete” si attiveranno tutti quelle situazioni sincroniche che ti porteranno a realizzare il tuo desiderio.
Ma c’è un passaggio importante relativo all’azione, siamo cresciuti con la convinzione che senza azione nulla succede, e in realtà è così, ma l’azione quando va fatta?
Do it! E’ l’imperativo dell’insegnamento d’oltre oceano, e da un lato concordo se a monte c’è l’ispirazione, il magnete in movimento che attrae persone, situazioni, ispirazione che porteranno alla realizzazione.
Ma se l’azione è frutto esclusivamente della forza del 5% (Razionalità - Mente Conscia) diventa un’ossessionante remata controcorrente, che spesso può trarre energia, per effetto della frustrazione, dalla competitività e quindi arrivo al mio obbiettivo passando sopra chi si trova davanti. Questo è un meccanismo che prima o poi paghiamo, perché queste azioni generano emozioni negative, frutto della resistenza e della lotta, le stesse sfoceranno inevitabilmente in disagi, sofferenze e malattie.
E’ importante abbandonare le resistenze, lasciarsi portare dal flusso di amore, immaginandosi in un fiume, su una canoa tiriamo i remi in barca e ci godiamo il paesaggio e tutto ciò che viene a noi. 
Ma in questa fase c’è un combattimento interiore, il pensiero che lasciarsi andare significa rassegnarsi e prendere ciò che viene senza lagnarsi... e questo ci provoca emozioni negative, una inevitabile resistenza. In realtà quello che ci viene chiesto è di avere FEDE! La FEDE che hanno avuto i santi e i grandi uomini della Storia, creare nell’immaginazione il desiderio e poi affidarlo al flusso d’amore, a Dio, e con FEDE credere che sia già realtà, il seme viaggia più veloce di noi e quando nei tempi giusti lo raggiungeremo, dovremo solo raccogliere il frutto.
Quindi non dobbiamo rinnegare l’insegnamento che abbiamo ricevuto, quando ci dicevano di abbandonarsi alla Volontà di Dio e alla Divina Provvidenza, abbandoniamoci al flusso di Amore Creativo, non dimenticandoci che siamo co-creatori della nostra vita.


Buona Miracolosa Vita 

DaviD

venerdì 1 novembre 2013

La giusta Eredità

In questi giorni i cimiteri sono pieni di gente per onorare i defunti, o comunque la dimora delle loro ossa.
Anch’io ho fatto un giretto in prima mattina quando ancora la folla è lontana e il mio pensiero è andato a loro, coloro che adesso vivono in un’altra dimensione, terminata la loro esperienza umana, il loro spirito prosegue e molto condiziona quei pochi anni vissuti qui, quello che hanno fatto per lasciare la giusta eredità.
Ma in fondo qual’è la giusta eredità?
Avere lasciato un testamento che eviti discussioni o che fomenti rabbia, rancore e divisione?
Avere già fatto le divisioni in terra?
Oppure avere scialacquato ogni cosa tanto chi resta si arrangia?
Però qui parliamo solo di una eredità materiale, che la più risolvibile in quanto si vede, si tocca, ci si può azzannare per un appartamento, un pezzo di terra o un conto un banca... ma l’eredità che non si vede? Quella che ci tramandiamo di madre in figlia o di padre in figlio, di genitori in figli, dai trisavoli ai neonati?
Ma qual’è questa giusta eredità?
Pensavo a mio nonno paterno morto con l’odio dentro verso sua madre, e davanti alla sua tomba riflettevo sui suoi nodi, quando dicono “si è portato tutto nella tomba” dicono una bugia, via ha lasciato la sua personale eredità più il fardello di ciò che a sua volta ha ereditato.
A volte ci si meraviglia quando cose si ripetono con una similitudine quasi programmatica, e allora si dice :”E’ un male di famiglia” “Siamo destinati così”
Io dico la mia personale opinione e riflessione “ NON E’ COSI’!”
Io penso che se avessero pensato a lasciare la giusta eredità non sarebbe così, certo che non hanno colpa, in quanto bisogna avere consapevolezza di questo, senza consapevolezza non c’è colpa però in molti dicono che questa è l’era della consapevolezza. Allora?
Facciamo uno sforzo per lasciare la giusta eredità ai nostri figli, ma da dove possiamo iniziare?
Da due colonne portanti e importanti:

IL PERDONO DI NOI STESSI
IL PERDONO DEGLI ALTRI

Questi sono le due colonne che portano il tempio della nostra eredità di Pace Amore e Gioia.



Perdonandoci e perdonando sciogliamo i nodi che ci siamo creati ma anche quelli che ci hanno lasciato in eredità, in questo modo e solo così possiamo lasciare LA GIUSTA EREDITA’ ai nostri figli per un mondo davvero più giusto e sereno.

Davide Napoletani


BUONA MIRACOLOSA GIORNATA ;-)


sabato 19 ottobre 2013

Più Dai Più Hai, la nuova equazione di Adam Grant


Davvero una equazione originale quella di Adam Grant, solitamente siamo abituati al contrario, e cioè che se hai di più puoi dare, ma se non hai del superfluo ti tieni tutto quello che hai.
Forse è uno di quei paradossi ai quali la filosofia orientale ci ha abituato, sembra quasi uno di quei Koan che i Maestri Zen utilizzano per far crescere nella consapevolezza e comprendere l'insegnamento.
E che ci sia un vero insegnamento dietro le parole di questo giovane professore (ordinario della Wharton School dell'Università della Pennsylvania una delle scuole di busi­ness più prestigiose al mondo, dove insegna comportamento organizzativo), è davvero chiaro e lampante.
Questo libro è davvero una miniera di "Imput" per svoltare nella tua vita, dove puoi trovare quell'ispirazione, quel lampo di luce che ti indica la direzione giusta da seguire. Finalmente un'idea di business basato sulla relazione vera con gli altri, e quale verità più grande se non quella che se doni te stesso agli altri ti troverai più ricco di quanto avessi mai immaginato?
Anche se la ricchezza non va associata esclusivamente al denaro.

Quando cesserai di voler riempire la tua coppa
di Felicità ed inizierai a riempire quella degli
altri, scoprirai, con meraviglia, che la tua coppa
sarà sempre piena. (P. Yogananda)

martedì 15 ottobre 2013

E' il mio compleanno quindi ti faccio un dono ;-)

Il 16 ottobre è il mio compleanno e per l'occasione voglio rendere questo mese speciale e quindi per tutto il mese di Ottobre regalerò tutto ciò che ho pubblicato in versione elettronica, e potrai scaricare tutto semplicemente cliccando sull'immagine della copertina.
Non devi lasciare la mail, non devi pagare nulla, solamente ricevere questo dono e se lo vorrai condividerlo con chi ami, e sempre se lo vorrai scrivermi una tua opinione, impressione, emozione.

BUONA MIRACOLOSA VITA ;-)

Meditazione Audio MP3


Ebook PDF



Ebook PDF



Ebook PDF


TI AUGURO UNA VITA MERAVIGLIOSA


Davide Napoletani



domenica 29 settembre 2013

I 7 scalini della Felicità "Alza lo sguardo"


"Adesso alza lo sguardo e comincia a guardarti intorno con occhi diversi, guarda la tua casa, la tua famiglia, le tue amicizie, le persone che incontri ogni giorno ma che non ti eri mai soffermato ad osservarne la bellezza ed unicità. Guarda al tuo lavoro, e ai tuoi colleghi di lavoro, con uno sguardo più alto, dai un colpo d’ala di gabbiano lasciati cullare dal vento e guarda tutto dall’alto, senza inquinamento, ipocrisia, rancore, rabbia… ora lascia tutto al vento, lascia che ti sfogli uno strato dopo l’altro di tutto l’appesantimento che hai dato al tuo essere in tutto questo tempo. E vedi quanto riesci a volare sempre più in alto, e a vedere le cose con un raggio di sole che le illumina e le rende uniche, irripetibili e proprio per questo meravigliose!
Non hai mai pensato che in fondo un giorno è una vita?
Ha in sè la nascita, la crescita, il declino, ed il tramonto fino ad arrivare alla morte del giorno. Nella nostra presunzione, però, diamo per scontato o addirittura dovuto che la mattina dopo possiamo risvegliarci e dare il buon giorno ai nostri cari, ai nostri colleghi, vicini, parenti, amici… ma non è così! Possiamo essere al nostro ultimo tramonto, come ad una infinità di tramonti dall’ultimo, ma è necessario vivere come lo fosse. Questo ci permette di apprezzare tutto ciò ci circonda, perché ogni attimo, sguardo, soffio di vento o raggio di sole.. E’ UNICO E IRRIPETIBILE!"


BUONA MIRACOLOSA VITA

Davide Napoletani




PUOI ACQUISTARLO SU:





LASCIA IL TUO COMMENTO
E' GRADITO

mercoledì 25 settembre 2013

EFT per liberarsi dalle superstizioni

Nel precedente articolo abbiamo visto come gli effetti delle superstizioni sono generati da noi stessi, o da collegamenti che abbiamo ereditato. Per far capire cosa intendo, dal punto di vista comportamentale, facciamo l'esempio delle scimmie:

E' stato fatto un esperimento in una gabbia con cinque scimmie e al centro della gabbia una scala con sopra un cesto di banane.
La prima scimmia non appena vede il cesto di banane si precipita verso la scala ed inizia a salirla per prendere le banane, ma quando è quasi in cima le viene rovesciato addosso un secchio d'acqua, lei fugge e si rintana.
Viene dentro la seconda scimmia che non resiste alla vista delle banane e si precipita sulla scala ma anch'essa quando è quasi in cima trova un secchio d'acqua ad aspettarla.
Entra la terza scimmia si ripete la scena ma stavolta prima che salga la scala intervengono le prime due scimmie e la fermano.
Entra la quarta scimmia vede le banane, va verso la scala ma le tre scimmie di prima la fermano.
Entra la quinta scimmia, vede le banane, va verso la scala ma le quattro scimmie la fermano.
Ora fanno uscire la prima scimmia e ne fanno entrare una sesta, e si ripete la medesima scena.
Fanno uscire la seconda scimmia integrata da un'altra ignara di tutto, va verso la scala, e tutte le scimmie che direttamente non sanno neanche perché, si precipitano a fermarla.

Morale della favola: Le scale sono pericolose

Messaggio tramandato per via orale, nel caso dell'uomo ma anche per via non verbale, direi energetica, emozionale, quante abitudini abbiamo che sono solo tramandate, e delle quali non conosciamo neanche l'origine. Magari abbiamo paura dell'acqua e questo deriva da uno spavento del bisnonno, o da un avo morto in acqua che neanche conosciamo e che magari l'acqua è stato solo l'elemento che ha accompagnato la morte ma non la causa.
Lo stesso meccanismo funziona per le superstizioni, non passare sotto la scala, fermati se ti attraversa un gatto nero, occhio se è Venerdì 17 ecc.

EFT (Emotional Freedom Techniques) è una tecnica meravigliosa e semplice che può aiutare a sradicare qualche emozione ereditata, basata sul picchiettamento sui punti nevralgici dei meridiani, canali entro i quali scorrono le nostre energie sottili, e che se vengono in qualche modo interrotte anche da emozioni negative questo crea squilibrio, malessere e malattia.

Ma nella pratica come possiamo usarla a nostro vantaggio?

Iniziamo da un esempio eclatante:

ROMPI UNO SPECCHIO E QUINDI TI ASPETTANO 7 ANNI DI SFORTUNA

Porca vacca!

Pensando a questo evento:

Qual'è l'emozioni che provi?
Dove la senti?
Come la senti?

descrivila come se lo facessi con una persona al telefono che non ti vede e devi descrivergli e trasmettergli tutto ciò che provi e come lo senti.
Esempio:

  1. Ho sentito un brivido freddo lungo la schiena
  2. Era come fossi attraversato la minuscoli cubetti di ghiaccio
  3. La schiena era paralizzata


Ok ora dai una intensità da 1 a 10 ad ognuna di queste espressioni (ovviamente a quelle che tu realmente senti)
Ipotizziamo:

  1. Intensità 8
  2. Intensità 5
  3. Intensità 10
Bene iniziamo a lavorare su quella prevalente con una frase di set up del tipo:

ANCHE SE HO LA SCHIENA PARALIZZATA IO MI AMO E MI ACCETTO TOTALMENTE E PROFONDAMENTE, ADESSO, QUI ED ORA, COSI COME SONO.

Adesso ripetila tre volte picchiettando sul punto karate (per le basi di EFT ti invito ad ascoltare il manuale MP3 "Con EFT vai alla radice"




Dopo avere eseguito il set-up iniziamo a picchiettare sui punti della sequenza ripetendo delle affermazioni tipo:

Sopra la testa: questa paralisi
Interno occhio: questo freddo
Esterno Occhio: questa paralisi alla schiena
Sotto l'Occhio: questo freddo
Sotto il naso: questa paura che mi succeda qualcosa di brutto
Sotto la bocca: questi sette anni di sfortuna
K27: questo freddo nella schiena
Sotto le ascelle: questa paura che mi attanaglia
Sotto i capezzoli: questa convinzione dei 7 anni
Lato unghio pollice: adesso io lascio andare
Lato unghia indice: lascio andare questo freddo
Lato unghia medio: lascio andare questa paralisi alla schiena
Lato unghia mignolo: lascio andare la paura
Fossetta sul dorso della mano tra mignolo e anulare: lascio andare ogni cosa negativa e mi do l'opportunità di vivere nella salute, nella prosperità e nella gioia

Respiro profondo e lascia andare

Ripeti quante volte vuoi modificando le affermazioni con quello che sentirai nel tuo corpo.

BUONA MIRACOLOSA VITA ;-)


martedì 24 settembre 2013

I 7 scalini della felicità "scrivi perché sei infelice"


"Ora scrivi tutto ciò che ti passa per la testa senza riflettere un gran che, anche perché quando sei infelice lo sei, ma non hai riflettuto a lungo se esserlo o meno...
Scrivi un motivo per ogni ramo della mappa mentale.


          


Non andare avanti fino a quando non avrai fatto tutto, mi raccomando ;-)
Ora passa in rassegna uno ad uno i motivi per cui dovresti essere infelice e sono sicuro che su alcuni sorriderai, su altri rifletterai se veramente vale la pena essere infelici per cose che non puoi cambiare, per cose che non dipendono direttamente da te, o per cose sulle quali hai il potere di cambiamento, e quindi è necessaria una svolta, una conversione verso la luce.
Sono infelice quando piove;
Sono infelice se perdo il lavoro;
Sono infelice quando non sono 
considerato dagli altri;
Sono infelice perché la mia vita è noiosa;
Sono infelice perché i miei colleghi non 
mi capiscono e mi vogliono male;
Sono infelice alle volte senza motivo...
Facciamo l'ipotesi che tu ti ritrovi in questi esempi e proviamo ad analizzarli uno ad uno con molta semplicità, con spirito di riflessione.
In questa fase io posso aiutarti con esempi realistici e nei quali ti puoi ritrovare, ma la cosa importante è che tu ti metta in gioco realmente e completamente, scrivendo tutto ciò che realmente ti impedisce di essere felice.
Tu sei il vero protagonista di questo libro, della tua storia, della tua vita, niente e nessuno può sostituirti, sei unico e irripetibile.
Non lasciare che la tua vita ti scorra davanti, non restare alla finestra guardando la vita passare, i bambini crescere, fidanzarsi e sposarsi e tu ritrovarti decennio dopo decennio sempre più appesantito da una vita che non ti piace.
Scuotiti, adesso, in questo preciso istante: puoi sentire l'energia che ti scorre dentro, la volontà di cambiare ed essere felice, guardando tutto ciò che ti circonda con occhi diversi."



PUOI ACQUISTARLO SU:







LASCIA IL TUO COMMENTO SARA' MOLTO GRADITO

BUONA MIRACOLOSA VITA ;-)